5 marzo 2017 | Categoria Articoli, Ginecologia, Gravidanza, Infertilità, Partner.

 

L’infertilita di coppia  è una condizione in costante aumento.

Spesso in ambulatorio la domanda frequente è : ci sono dei comportamenti che possiamo adottare per aumentare la fertilita?

Non esiste uno stile di vita ‘perfetto a questo scopo’ e le norme comportamentali di base sono le stesse che ci permettono di mantenerci in salute e di attuare una prevenzione oncologica efficace.

Proviamo ad elencarne alcune:

ALIMENTAZIONE Sana

la dieta deve privilegiare cereali integrali, legumi , 5 porzioni al giorno di verdura cotta e cruda  e frutta variandone il più possibile colore e rispettandone la stagionalità;

pesce (privilegiando il pesce azzurro e di piccola taglia) uova,carne bianca

limitare carni rosse, salumi, latticini

zuccheri semplici (dolci) e junk food in generale

Tutto cio’ allo scopo di favorire un buon apporto vitaminico e minerale (importante acido folico, zinco, ferro, vitamina D,C,E,)e un giusto introito calorico.

un aspetto importante di comporre cibi equilibrati è l’attenzione all’indice glicemico dei pasti allo scopo di impedire picchi glicemici e insulinemici dannosi per l’ovulazione e per l’organismo in generale.

la sospensione del glutine non ha senso se non esistono delle patologie associate come la celiaca o una gluten sensivity, risulta utile solo nelle donne affette da endometriosi (sotto consiglio medico)

la dieta sana permette anche il mantenimento di un buon funzionamento intestinale , spesso supportato da una integrazione di prebiotici e politici adeguati per sviluppare le naturali difese dell’organismo.

-mantenere il giusto peso :

L’eccesso di peso puo danneggiare sia le donne che gli uomini.

Nelle donne l’obesità o il sovrappeso può provocare alterazioni ormonali che possono portare a cicli senza ovulazione.

Spesso nelle donne con policistosi ovarica la condizione di anovularieta si risolve con  diminuzione del peso corporeo creando un circolo virtuoso.

numerosi studi affermano che anche le tecniche di Procreazione medicamente assistita(pma) hanno un risultato minore se il BMI supera i 30.

 

il sottopeso non giova comunque alla fertilita.Nelle donne, un peso notevolmente al di sotto della norma, con una quantità di tessuto adiposo inferiore al 10% rispetto al proprio peso ideale, compromette la produzione di ormoni, creando irregolarita mestruali da anovulazione o da deficit di fase luteinica, come se l’organismo si mettesse in allarme e comunicasse che non ha scorte adipose sufficienti per dare inizio ad una gravidanza.

Si ricorda nel range di normalità che è importante anche la composizione corporea di ognuno indipendentemente dal peso stesso

Negli uomini il discorso è più complesso, ma di certo un eccesso di tessuto adiposo, determina una produzione maggiore di estrogeni, che puo ridurre la produzione di spermatozoi.

-regolare pratica di attività fisica 

Nelle donne, praticare mezz’ora al giorno di attività fisica di tipo aerobico (camminata veloce corsa nuoto aiuta a migliorare la funzionalità ovarica.  Nelle donne che hanno di ovaio policistico e  relativa obesità, l’attività fisica, associata ad una dieta equilibrata, riduce i problemi di infertilita’.

Un eccesso di sport può essere addirittura controproducente

la massa muscolare molto sviluppata e poco tessuto adiposo  puo comunque creare problemi di ovulazione

negli uomini ovviamente è utile l’attivita fisica evitando sostanze anabolizzati (steroidi) per l’aumento della massa muscolare perchè possono avere delle conseguenze importanti sull’attivita delle gonadi.

ll ciclismo , è uno sport a rischio,perche stare in sella spesso e per ore potrebbe ridurre la funzionalità della prostata e la spermatogenesi.

non esiste una attivita fisia ideale, ma un buon aiuto viene

dalle discipline orientali come lo YOGA il TAQICHUAN o il QIGONG che oltre all’attivita fisica permettono di calmare la mente e di imparare a respirare meglio.

-sospensione del fumo di sigaretta o altro

-limitazione o sospensione dell’alcool (causa spesso di sovrappeso)

-stare all’aria aperta favorendo l’esposizione solare che  facilita l’assorbimento di vitamina D (vedi articolo articolo-LA VITAMINA DELLE DONNE )

Non è un caso che la maggior parte dei concepimenti avvenga quando el ore di sole allungano al giornata (primavera) e  in agosto (anche se in quel caso ci mette lo zampino anche il periodo feriale!!!)

controllare le esposizione tossiche 

alcuni ambienti lavorativi possono esporre a sostanze tossiche, che potrebbero compromettere la salute e la funzionalità sia maschile che femminile

nel dubbio conviene confrontarsi con il medico di riferimento, per esempio,

una sostanza innoqua come il caldo puo compromettere la motilita degli spermatozoi (ed è proprio per questo che i testicoli sono posti al di fuori del corpo). Quindi  lavori che comportano di stare seduti molte ore al giorno, come per tassisti o camionisti, oppure  in contatto con alte temperature (fornai,cuochi,pizzaioli, altoforni…ecc) potrebbero creare dei problemi di fertilita maschile.

purtroppo non è cosi’ facile cambiare un lavoro che puo essere un fattore di rischio ma spesso a volet delle cause di infertilita possono emergere da dei dati apparentemente insignificativi.

Purtroppo non tutte le sostanze tossiche possono essere evitate pensiamo all’inquinamento atmosferico,ma si puo migliorare la qualita dell’aria degli ambienti per esempio areando bene i locali dove si soggiorna , lo stesso dicasi per non fumare in ambienti chiusi come in camera da letto.

 

-Prevenzione delle infezioni

evitare le infezioni sessualmente  trasmesse come la sifilide, la gonorrea, la Chlamydia (molto diffusa e spesso asintomatica)

spesso infezioni pelviche nell’apparato genitale femminile possono creare  aderenze e successiva  compromissione della pervieta tubarica

si raccomanda  sempre l’uso di rapporti sessuali protetti fin da giovani allo scopo di preservare salute e fertilita

importante anche eseguire le vaccinazioni consiglaite sia per malattie esantematiche come la rosolia che l’HPV.

-visite mediche regolari

una viista ginecologica annuale per valutare lo stato di salute del proprio apparato riproduttivo e scoprire eventuali patologie precocemente come fibromi polipi endoemtrilai, cisti ovariche, endoemtriosi.

le donne sono sensibili al problema, ma spesso gli uomini non eseguono mai una visita urologica ed andorlogica, forse frutto di una inibizione culturale.

sarebbe importante invece partire da giovani e non eseguirla solo in relazioen al problema fertilita’

-una vita sessuale costante e regolare, cercando di non concentrare i rapporti nel periodo presunto ovulatorio.

Purtroppo la ricerca del figlio spesso crea dei grossi mutamenti nella coppia e la sottopone a grossi stress

non esiste uno stile di vita perfetto ma l’importante è cercare di VOLERSI BENE questo predispone anche all’apertura di uno spazio interno per l’arrivo del bambino.

dimenticare il sintomo, cercare un interesse, un modo di vivere in coppia che permetta di rendere il periodo di attesa del concepimento o il percorso di pma possibilmente meno pesante